L'ascesa dei signori delle rune

Capitolo 1

Giorno I

Alla locanda del Drago Arrugginito sembra ci siano state delle intemperie a causa di una ladruncola mezz'elfa di nome Gilraen. Pare abbia tentato di derubare un elfo mago in visita nella città per assistere all'inaugurazione della cattedrale. Lo spirito di Orace che dopo essersi difeso tra minacce e insulti per lo più intimidatori […Ladro e pure Mezzo-sangue…] è stato placato da Laconis, un druido accompagnato da un piccolo e curioso Tasso (0). Ai fatti assiste curiosa Corinna, mezz'elfa anch'essa che non potendo resistere agli insulti, stava quasi per sguainare i pugnali.
I quattro, più il povero Tasso, ringrazieranno nel giro di pochi istanti la guardia cittadina per averli accompagnati fuori a discutere senza averli presi a calci. 
Siamo quasi all'ora di pranzo e questi insoliti personaggi dopo varie dissidie decidono di concedersi una pausa per sciacquare l'ugola con una caraffa di birra offerta dal buon Laconis. Tra un boccale e un altro, qualche tiro di scherno e pessimi tentativi fallimentari di derubare il Bar 
[…e mica siamo al Woodscrak…cit.] conoscono la oste della locanda, Ameiko, una donna molto paziente (pur rimanendo nei limiti) che li informa di un lieto evento.  In programma c'è un festival che avrà luogo nella piazza di Sandpoint per consacrare la nuova cattedrale, ricostuita sulle ceneri dell'incendio di 5 anni prima e che prese l'anima del vecchio clerico e di sua figlia…

I nuovi amici sono incuriositi e alticci. Qualcuno da già segni di scompenso lungo il percorso. Gilraen infatti colta da un improvviso attacco ormonale in preda ad una crisi mistica inizia ad agitarsi e importunare la locandiera già indaffarata nel trasporto di cibo preparato durante tutta la mattinata e che verrà genitilmente offerto. Gilraen si avventa in smancerie lesb-elfiche. Continua a fare domande di ogni genere ad Ameiko, rischiando il linciaggio. Corinna continuerà a bere con dei  tipi simpatici, ma che non danno tregua al bicipide. Nel frattempo osservando una bacheca vedono avvicinarsi Eberius che li invita a casa sua per discutere di un oggetto magico.

Intanto tra le urla e il divertimento, salgono sul palco il sindaco che tira su il morale della platea, invitando tutti  divertirsi. Al suo discorso segue quello dello sceriffo non altrettanto gioioso. Raccomandazioni e frasi a effetto noia. Doveva parlare anche un terzo personaggio che a non ha potuto presenziare.  
D'improvviso una musica e delle urla… un plotone di goblin attacca il villaggio razziando e uccidendo…un cantore goblin infonde forza ai nemici.

I quattro si lanciano in battaglia senza esitare per difendere gli innocenti. Liberano la piazza ma i suoni della battaglia si spostano a nord. Il gruppo si dirige verso le percosse dei tamburi. Dei goblin hanno accerchiato un cane. Il suo padrone è li a chiedere aiuto per entrambi. Per il cane purtroppo è tardi, ma l'uomo ha salva la vita. 
Si presenta con il nome di Alder Foxglove e dopo aver ringraziato di cuore, invita ad incontrarlo in locanda il giorno seguente per sdebitarsi. Gli ultimi goblin scappano… il gruppo torna nei pressi del Drago Arrugginito. La città è nello sconforto. Per il momento il massimo è tentare di riposare.

Giorno II

Il gorno dopo aver recuperato le forze facciamo un giro per la città … In armeria vediamo qualche oggetto…. Decidiamo di andare a parlare con il chierico (che ci regala 2 poz di cura ferie leggere) e lo sceriffo e scopriamo che nel mausoleo sono stati trafugati i resti del precedente chierico, dopo aver ucciso gli scheletri a guardia del mausoleo e preso il mantello evoca scheletri andiamo a caccia di cinghiali con il damerino che ci dona dei cavalli (cavalli 50 mo ) , cacciamo un cinghiale e torniamo alla locanda per saziarci con la preda ….. To be continued

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.